Cucina dal mondo: Svezia

  • Paola Montonati

svezia cucinaQuando si pensa ai piatti tipici svedesi la prima cosa che si ricorda sono le polpettine di carne, arrivate da noi negli anni Novanta, ma la cucina in Svezia è molto più ricca di quanto sembri.

Ad esempio le polpettine di carne ottime come secondo, come piatto unico o antipasto, vengono servite generalmente con purè di patate e salsa di mirtilli rossi.

Uno degli ingredienti più popolari della cucina svedese sono le silltallrik, cioè le aringhe, preparate in tanti modi, affumicate, fritte, marinate, in umido, che si accompagnano a tanti altri ingredienti come cipolle, uova, panna acida, spezie o senape.

Tra i piatti più apprezzati c’è il Glassmestersild, una ricetta tradizionale a base di aringhe marinate con cipolle rosse, rafano, foglie di alloro, carote, pepe, senape e un po’ di zenzero.

Un’altra specialità famosa è la Strommingslada, aringhe ripiene con un mix di acciughe, rafano, burro e prezzemolo che sono poi gratinate in forno.

Il salmone svedese, presente in tante ricette, si trova affumicato o marinato anche da gustare in un semplice panino.

Tra i piatti più famosi in Svezia ci sono il Gravad lax, salmone marinato in un composto di sale grosso, aceto, zucchero, aneto e pepe nero, e il Laxpudding, un pasticcio di salmone con patate, cipolle, burro, uova e latte.

Ma in Svezia c’è anche l’aragosta blu, che si pesca solo in alcune stagioni dell’anno, in particolare intorno alla città di Göteborg, oggi nota per il suo mercato del pesce.

Un’insalata particolare è il Rodbetsallad, con barbabietole rosse bollite, mele e cetriolini sottaceto; il tutto è insaporito con del rafano e un po’ di panna acida.

Invece il Falukorv è il wurstel svedese, preparato con un mix di carne bovina e di maiale, mangiato spesso fritto oppure grigliato e avvolto dal panino in versione hot dog, con l’immancabile senape.

Un tipico piatto della Svezia è il Pytt i Panna, un pasticcio di carne, solitamente di manzo o di maiale, cotto con patate e cipolle e servito con barbabietole, uova fritte, cetriolini sottaceti, capperi e salse varie come ketchup e senape.  

Le raggmunk sono delle crepes-pancake di patate che sono fritte e abbinate poi a straccetti di maiale arrosto con una salsa di mirtilli rossi.

Parte fondamentale della cucina svedese sono le zuppe, ottime per iniziare il pasto o come piatto unico, come la Laxsoppa, una zuppa cremosa di salmone, la Svampsoppa, una vellutata di funghi, l’Arter med flask, preparata con carne di maiale e piselli e la Tisdagssoppe, a base di orzo.

Il Knäckebrö è il pane svedese, preparato con un mix di farine, ma principalmente con quella di segale ed è ottimo per accompagnare piatti invernali come le zuppe o secondi piatti di pesce e carne.

Da non perdere sono due dolci semplici e sfiziosi come il Risgrynsgröt, un budino di riso alla cannella, e i Pepparkakor, biscottini allo zenzero, diffusi in molte pasticcerie, bar e negozietti.

Ci sono anche le Nyponsoppa, una zuppa dolce preparata con i frutti della rosa canina e le mandorle e i Lussekatter, focaccine dolci dalla forma a S a base di uva passa e zafferano.

Ottime per la colazione, le kanlbulle sono brioche a forma di girella preparate con zucchero, burro e cannella, guarnite con granella di zucchero o scaglie di mandorle.

La bevanda nazionale è la Brännvin, una grappa a base di cereali o patate, speziata con semi di finocchio, coriandolo, anice, cumino e altre erbe aromatiche.

Ma gli svedesi sono anche amanti del caffè e ne bevono una tazza in qualunque momento della giornata, e anche durante il lavoro ci tengono alla loro pausa caffè, nota come la fika, in cui la bevanda è accompagnata con dei dolcetti.

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964 Supplemento plurisettimanale del quotidiano digitale MilanoFree.it